Il Boeing 737 è un jetliner bi-motore a fusoliera stretta, utilizzato principalmente per coprire le rotte a medio e breve raggio. Costruito a partire dalla seconda metà degli anni ’90, il Boeing 737 NG (Next Generation), si raffigura come la risposta più concreta che la casa produttrice di Seattle potesse dare alle richieste delle compagnie aeree mondiali che già dai primi anni ‘90, guardavano agli sviluppi del nuovo millennio. 
Erede indiscusso del Boeing 737 Classic, ovvero la serie 300, 400 e 500 in servizio già dagli anni ‘80, la nuova generazione del Boeing 737 porta valore aggiunto alle compagnie aeree distinguendosi come un prodotto affidabile, semplice nella sua gestione globale e dai costi operativi e manutentivi decisamente ridotti e competitivi.
Unico aereo a corridoio singolo prodotto attualmente dalla Boeing, il 737 Next Generation comprende una gamma di quattro versioni,  B737-600, 700, 800 e 900 ER – extended range - , che si distinguono tra loro per la
lunghezza della fusoliera che varia dai 31 mt ai 42 mt in grado di poter soddisfare una capienza di imbarco dai  132 ai 189 passeggeri.
Caratterizzato da una superficie alare a flusso laminare incrementata del 25% rispetto alle precedenti versioni e dotata alle estremità dalle moderne “winglets, oltre che consentire una maggiore efficienza aerodinamica a vantaggio della riduzione dei consumi, la nuova generazione del 737 è in grado di volare per circa 6.000 km, ovvero collegare senza scalo una costa all’altra degli Stati Uniti.
Serbatoi più capienti ben coniugati all’avanzato profilo aerodinamico dell’ala progettata per offrire una minore resistenza aerodinamica, vanno quindi a vantaggio della velocità di crociera cui lo stesso velivolo è in grado di mantenere, ovvero 0.785 Mach (oltre 850 km orari) ad una tangenza massima di circa 12.500 metri, invece che 0.745 Mach dei precedenti modelli di 737. Per quanto concerne l’allestimento interno, completamente rivisitato e riprogettato secondo criteri innovativi, è stato concepito  per dare un miglioramento globale dell’ergonomia e del comfort bordo.
L’abitabilità del passeggero infatti, si basa sul maggior senso di spaziosità, elemento questo espressamente richiesto dalle compagnie aeree ed ottenuto grazie all’istallazione di pannelli del soffitto analoghi a quelli utilizzati sul Boeing 777 con le cappelliere superiori più capienti e dalle linee decisamente più morbide ed eleganti.
Dal 2010 Boeing ha introdotto un nuovo programma di aggiornamento degli allestimenti interni con l’introduzione del programma “BOEING SKY INTERIORS”, basato sui medesimi criteri di design adottato sui Boeing 787
Dreamliner con l’aggiunta di un sistema di illuminazione a LED decisamente più elegante e meno fastidioso per i passeggeri. Il comfort di bordo è altresì migliorato grazie anche ai sedili di nuova generazione “slimline”, più sottili rispetto ai precedenti e che comunque garantiscono un maggiore spazio per le gambe del passeggero e per i bagagli.

Dal punto di vista operativo, i nuovi interni ed i nuovi sedili convertibili consentono anche un’elevata flessibilità di impiego dato che in pochissimi minuti si può riconfigurare il velivolo passando da una configurazione a cinque posti per la business class ad una fila di sei posti per una classe economy.
Dotato di avionica di ultimissima generazione, la cabina di pilotaggio del 737 NG si basa sul concetto “glass cockpit” e tecnologia satellitare  oggi necessaria per condurre atterraggi con GPS, quindi a vantaggio di una maggiore sicurezza ed una  maggiore precisione.
La propulsione dei Boeing 737 NG sono affidati ai modernissimi CFM56-7 prodotti dalla CFMI, una Joint Venture fra la statunitense General Electric e la francese Snecma, in grado di limitare le emissioni acustiche ed inquinanti. I nuovi motori, certificati dalla FAA nel 1996, garantiscono una spinta di 12.000 libbre ( 27.000 Kg) pari al 10 % in più rispetto ai precedenti CFM56-3C che equipaggiavano i B.737 Classic. I 737 NG hanno una tangenza massima alquanto superiore ai moderni jetliner della sua categoria, che si attesta ai 12.500 mt (41.000 piedi) contro gli 11.280 dei 737 classic e gli 11.900 dell’Airbus A320.
L’aver coinvolto le compagnie aeree nel progetto di sviluppo Boeing 737 NG, si è rivelata essere una strategia vincente !
La richiesta di avere un prodotto semplice nella sua gestione globale, con tecnologie avanzate e bassi costi di gestione è stato pienamente soddisfatto.
Facendo tesoro dell’esperienza e dei successi raggiunti, Boeing oggi guarda al futuro con la nuova evoluzione del progetto 737 con la serie MAX il cui primo esemplare sarà consegnato a partire dalla seconda metà del 2017.